Griffin non perdona, il derby è dei Clippers! Chicago vince e spera nei playoff

clippers lakers griffinBum bum Griffin. L’800esima vittoria nella lunga carriera di coach Doc Rivers è di quelle da celebrare e incorniciare: i Clippers trionfano nel derby di LA grazie soprattutto ad una prova super del suo uomo migliore. Griffin, con i suoi 36 punti, ha praticamente tolto il sonno alla difesa gialloviola, incapace di trovare le contromisure adatte e sistematicamente perforata dal 28enne originario di Oklahoma City.

I Lakers sono apparsi senza nerbo e meno ‘affamati’ dei cugini: tuttavia, nelle battute finali del match, complice anche un improvviso rallentamento dei Clippers, Ingram e soci hanno messo paura a Doc Rivers, risalendo fino al -8 (a tre minuti dalla sirena) quando all’inizio dell’ultimo quarto il divario era diventato addirittura di 21 lunghezze.

Nei momenti ‘caldi’ c’è sempre bisogno dei cosiddetti trascinatori: Griffin e Paul (29 punti e 12 assist) riprendono a far male alla retroguardia dei Lakers e il derby è definitivamente dei Clippers. Troppo poco quanto fatto vedere dagli uomini di coach Walton: 18 punti per Ingram, D’Angelo Russell praticamente non pervenuto.

Insomma, Chicago ha deciso di non mollare un centimetro e di lottare con tutte le sue forze per agguantare un posto nei playoff. Il successo contro Atlanta può rappresentare uno di quei momenti ‘chiave’ della stagione: gli Hawks, a meno di 5 minuti dalla sirena conclusiva, erano avanti 100-91, ma i Bulls e soprattutto Jimmy Butler decidono che questa gara non si può proprio perdere. Il top player di coach Hoiberg (33 punti complessivi) è l’artefice dello straordinario parziale di 15-4 dei padroni di casa, dove infila 9 punti personali e i due liberi dalla lunetta che fissano il punteggio sul 106-104. Il tentativo da tre di Hardaway alla sirena va a vuoto: Chicago esulta, è la terza vittoria consecutiva.

Ad Ovest l’ottava posizione è sempre più saldamente nelle mani di Portland. I Blazers sconfiggono 130-117 Phoenix grazie ai 31 punti e 7 assist del solito Lillard; ai Suns non bastano i 31 punti del gioiellino Booker.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi