Houston non fa sconti, Cleveland ancora sconfitta (117-113). Sacramento beffa Phila

houston cleveland




Il big match di giornata se lo aggiudica Houston. Il team di Mike D’Antoni vince la supersfida contro Cleveland (117-113) e conquista il nono successo in 12 gare, confermandosi al primo posto a Ovest in coabitazione con i Warriors ma con lo scontro diretto a favore.

I Cavaliers, privi di Derrick Rose, perdono ancora: le sconfitte, in questa prima parte di stagione, sono diventate già 7, e per la decima partita consecutiva i Cavs hanno concesso più di 110 punti agli avversari. Numeri che non possono non far preoccupare coach Lue e tutto l’ambiente di Cleveland, ma va detto che ieri si sono visti decisi miglioramenti rispetto alle ultime uscite “horror” dei vicecampioni in carica.

Anzi, se non ci fosse stato l’eccellente Clint Capela, autore di canestri pesantissimi negli ultimi minuti e di una stoppata a LeBron James che ha rintuzzato il focoso tentativo di rimonta dei Cavs, forse i Rockets questa partita l’avrebbero persa. Sì, perchè nonostante la tripla doppia del solito James Harden – 35 punti, 11 rimbalzi, 13 assist, insieme a 5 stoppate – nel finale Cleveland era praticamente tornata a ridosso di Houston: ci ha pensato lo svizzero a blindare il successo per i padroni di casa, prima con un gioco da tre punti, poi con un canestro su assist del “Barba” e infine con la stoppata su “King James”, che pure aveva infilato 33 punti (e 7 assist).

Sfuma nel finale la possibilità per Philadelphia di centrare il sesto successo consecutivo. Sacramento, che pure aveva condotto per buona parte del match, si ritrova sotto di 6 ad un minuto e mezzo dalla sirena. I Kings si affidano a De’Aaron Fox: sette punti in fila mentre i Sixers non segnano più e falliscono anche l’ultimo tiro con Embiid: termina 109-108 per i padroni di casa.

Washington riscatta immediatamente la brutta sconfitta contro Dallas: alla Capital One Arena i Lakers vanno al tappeto (111-95) sotto i colpi di Wall (23 punti) e Beal (22). DeMar DeRozan (33 punti e 8 assist) fa volare Toronto: 122-118 contro New Orleans, che esce sconfitta nonostante i 34 punti di Holiday.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi