LeBron leggendario, 44 punti e Pacers ko (98-95). Houston in semifinale

cleveland indiana




La differenza la fa sempre lui. Cleveland si porta sul 3-2 su Indiana, ma deve ringraziare quasi esclusivamente l’ennesima prestazione fantascientifica di LeBron James: 44 punti, 10 rimbalzi e 8 assist per “The King”, che da solo abbatte i Pacers e consente ai Cavs di ‘vedere’ la qualificazione alla semifinale di Conference.

Numeri mostruosi per LBJ, che piazza nel finale la tripla decisiva per il 98-95 che sigilla il 3-2 per Cleveland. E dire che nella prova monumentale di LeBron c’è anche una piccola macchia che rischiava di compromettere la gara e la qualificazione: una palla persa, sanguinosissima, a soli 26 secondi dalla fine, un regalo a Indiana, quasi incredula nell’avere tra le mani la palla del possibile sorpasso.

Ma l’illusione, per i Pacers, è durata un amen. A spegnerla è stato proprio lui, LeBron James, che ha rimediato nel migliore dei modi al brutto errore: prima stoppa il tentativo di layup di Oladipo, poi scocca la bomba da fuori che spedisce i Cavaliers a +3. La Quicken Loans Arena è in delirio per il suo fenomeno. Cleveland palesa ancora una volta tutti i suoi limiti, ma finchè LeBron mantiene questo livello di prestazioni tutto è possibile. Si torna a Indianapolis, dove i Pacers devono obbligatoriamente aggiudicarsi gara 6 per poi giocarsi tutto in Ohio. LeBron permettendo…

Dopo due sconfitte su due rimediate al Verizon Center, Toronto torna alla vittoria: all’Air Canada Centre gli uomini di Casey sconfiggono i Washington Wizards (108-98) e rimettono il muso avanti nella serie (3-2). L’uomo partita è chiaramente DeMar DeRozan: 32 punti per il top player dei Raptors, ben assistito da Lowry (17 punti e 10 assist). I capitolini si arrendono nonostante i 26 punti di Wall: gara 6 venerdì a Washington.

Splendida rimonta di Oklahoma! Sotto di 25 punti, i Thunder recuperano lo svantaggio grazie ad uno strepitoso Russell Westbrook: 45 punti, 15 rimbalzi e 7 assist. Utah vede così sfuggire la possibilità di approdo anticipato alla semifinale di Conference: la serie è sul 3-2 per i Jazz, si torna a Salt Lake City per gara 6.

Houston vola al turno successivo: il 122-104 (26 punti e 15 rimbalzi per Clint Capela) contro Minnesota vale il punto decisivo (4-1).

 




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi