Minnesota, che mazzata: Pekovic fuori per tutta la stagione




minnesota pekovicUn’altra pesantissima tegola per i Minnesota Timberwolves. Dopo l’annuncio del ritiro di Kevin Garnett, che sembrava intenzionato a disputare un’altra stagione ma che ha invece scelto di dire basta a pochi giorni dal training camp, la franchigia deve fare i conti anche con il forfait di Nikola Pekovic, che con tutta probabilità dovrà restare fuori per l’intera durata della stagione.

A riferirlo è il proprietario dei Wolves, Glen Taylor: la decisione è stata praticamente imposta dallo staff medico e da quello tecnico per mettere fine ai problemi al tendine d’Achille e alle caviglie che attanagliano da tempo il 30enne centro montenegrino. Malanni cronici per Pekovic, che nelle ultime due stagioni ha saltato ben 121 gare di regular season.

Gli addetti ai lavori non escludono che Pekovic valuti la possibilità di ritirarsi definitivamente dalla carriera agonistica. Così come Minnesota potrebbe considerare l’ipotesi di liberarsi di Pekovic pagando una ricca buonuscita. Il 30enne ha ancora due anni di contratto con i Timberwolves, che gli frutterebbero 12,1 milioni di dollari quest’anno e 11,6 nella stagione 2017/2018.

JAMES HARDEN: “SCORSA STAGIONE DELUDENTE, SONO PRONTO A RIPARTIRE” 

“L’anno scorso è stato frustrante”. La scorsa stagione è stata piuttosto deludente per gli Houston Rockets, che ambivano certamente a risultati ben più significativi. Frustrazione: è questa la parola utilizzata da James Harden per spiegare cosa ha provato nello scorso torneo, negativo sia a livello di squadra che in termini personali. “Anche se i miei numeri sono stati molto solidi, devo dire che lo scorso anno è stato frustrante per me – ha detto Harden – Stavo perdendo l’amore per il gioco e non mi piacevano alcune situazioni che stavo vivendo. Alla fine mi sono guardato allo specchio e mi sono detto che dovevo assolutamente tornare il giocatore che ero”.

Harden conferma che rispetto all’anno scorso i Rockets sembrano essere molto più concentrati. “Rispetto all’anno scorso ci sono molte meno distrazioni, ma anche un allenatore nuovo e dei nuovi giocatori di ottimo livello – ha aggiunto il “Barba” – Andiamo tutti sulla stessa linea d’onda e questo è ottimo. L’obiettivo? Il titolo! Abbiamo delle possibilità e sarà difficile per tutti batterci, io credo che si possa puntare in alto”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi