Miracolo Boston, contro i Cavs rimonta da -21 e riapre la serie (1-2)

cleveland boston Alzi la mano chi pronosticava una reazione di Boston dopo le prime due gare. Ma soprattutto, si faccia avanti chi credeva in una vittoria dei Celtics dopo il devastante primo tempo di Cleveland, capace di andare al riposo lungo con un vantaggio di 21 lunghezze sugli avversari.

Ebbene, nella pallacanestro mai dire mai. Le prime due sfide di questa serie avevano mostrato dei Cavaliers ‘tiranni’, decisi a non lasciare nemmeno le briciole alla truppa di coach Stevens. Specialmente gara 2 sembrava indirizzare in maniera netta questa finale di Conference: con gara 3 e gara 4 in Ohio, in molti credevano che i campioni in carica chiudessero facilmente il discorso.

E in effetti il primo tempo di questa terza sfida è andato sulla falsariga dei due match precedenti. Priva di Isaiah Thomas, Boston è stata per 24 minuti nuovamente in balia della furia dei Cavs e soprattutto di Kevin Love e Kyrie Irving, autentici dominatori della prima parte di gara. LeBron appare di nuovo molto ispirato e riesce ad innescare di continuo i due compagni di squadra. Con ben 9 triple solo nel primo quarto, Cleveland scappa praticamente subito: i Celtics si limitano a tenere la barca a galla, e concludono il primo tempo sul -21.

Alla Quicken Loans Arena già pregustano un’altra serata di festa. Ma lo scenario cambia radicalmente nella ripresa: Stevens si affida alle rotazioni e trova il bandolo della matassa. I Celtics mandano sei giocatori in doppia cifra, ma il trascinatore è soprattutto Marcus Smart, autore della migliore prova della sua carriera (27 punti con 7/10 da tre). LeBron non mette nemmeno un canestro nell’ultimo quarto, il team di Stevens trova un clamoroso pareggio (ovviamente con Smart) quando mancano 5’40” alla sirena. L’equilibrio regge fino all’ultimo secondo, quando Avery Bradley infila la tripla del definitivo 108-111. Il pubblico di Cleveland è gelato, la panchina di Boston esulta: i Celtics sono ancora vivi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi