NBA, Cleveland inarrestabile: finale di Conference ad un passo




cavaliersSette su sette. Dopo non aver lasciato neppure le briciole a Detroit, Cleveland sembra intenzionata a fare altrettanto con Atlanta. I Cavs si aggiudicano anche gara 3 e volano sul 3-0: la Eastern sembra non avere altri padroni.

E dire che stavolta Atlanta ce l’ha messa davvero tutta. Gli Hawks disputano un signor match e tengono testa per ¾ di gara ai fortissimi Cavaliers. Finchè Irving e LeBron James non decidono che è il momento di portarsi a casa anche questo punto. Ma andiamo per ordine.

Atlanta, già sotto 0-2, sa che non può più sbagliare, ma al tempo stesso non vuole farsi schiacciare dalla furia Cleveland. I Cavs del primo quarto non destano una grande impressione, pur infilando già sei bombe da fuori. La prima frazione si chiude 31-28 per gli ospiti, con Atlanta decisamente dentro il match.

E infatti nel secondo quarto sono gli Hawks a farsi apprezzare di più. Prima Korver da 3 firma il sorpasso, poi Atlanta le indovina tutte e vola sul +10, chiudendo il primo tempo con un confortante +8 (63-55). La precisione nel tiro da fuori (10/17) è la caratteristica principale di questo exploit dei padroni di casa, mentre i Cavs totalizzano già 11 palle perse.

Nel terzo quarto si capisce già che Atlanta non scapperà, anzi. Cleveland si ricompone e ricomincia a macinare, aiutata da un sontuoso Frye (che chiuderà con 27 punti). Tuttavia gli Hawks tengono, e riescono a portarsi all’ultima frazione avanti ancora di 6 lunghezze. Ma è un vantaggio che durerà poco.

Nell’ultimo quarto si sveglia Irving, e Cleveland torna a ridosso di Atlanta. Gli Hawks rispondono colpo su colpo, fino al sorpasso firmato – uno a caso – Lebron James, che porta i Cavs sul 104-103.

Gli ospiti, da quel momento in poi, non verranno più ripresi. Finisce 121-108 per Cleveland, che va sul 3-0 e domina la Eastern. Atlanta ha ormai poche chances di fermare il dominio Cavs, ma di sicuro vorrà quantomeno evitare un nuovo doloroso cappotto, dopo quello dello scorso anno in finale di Conference.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi