NBA, mercato: Harden rinnova con Houston, triplo colpo per Memphis




mercato nbaNon solo cambi di casacca nel ‘pirotecnico’ mercato NBA delle ultime settimane. Le franchigie statunitensi stanno provvedendo anche a mettere a segno alcuni importanti rinnovi, in modo tale da evitare di perdere pezzi pregiati che possano magari andare a rinforzare qualche ‘rivale’.

Tra queste, gli Houston Rockets. Incassato il dietrofront di Alessandro Gentile, che ha deciso di restare all’Olimpia Milano, i texani hanno proposto un contratto ‘dorato’ a James Harden: quadriennale da 118 milioni di dollari (26.5 il primo anno, 28.3 il secondo, 30.4 per il terzo, 32.7 nell’ultimo). E il numero 13 di Houston ha detto sì, per la gioia del coach Mike D’Antoni: “Non ho avuto dubbi sul rinnovo con Houston – ha detto Harden – La mia vita è qui. La gente sottovaluta questa squadra”.

Ma quello di Harden non è l’unico rinnovo siglato nelle ultime ore, come riportato dall’infallibile Adrian Wojnarowski. I Miami Heat sarebbero ad un passo a continuare l’avventura sia con Udonis Haslem che con Tyler Johnson: quest’ultimo è tentato dai Brooklyn Nets, ma gli Heat avrebbero deciso di pareggiare la loro offerta. Nel frattempo, Miami si è anche assicurata le prestazioni di James Johnson e Wayne Ellington.

Anche Meyers Leonard e i Portland Trail Blazers continueranno insieme: quadriennale da 41 milioni di dollari per l’ala 24enne, che si trovava in regime di free agent. Stesso discorso per i New Orleans Pelicans, che avrebbero convinto Tim Frazier a rifirmare per la franchigia della Louisiana. Per lui pronto un contratto biennale da 4,1 milioni di dollari.

Triplo colpo per i Grizzlies: sbarcano a Memphis Troy Daniels, Deyonta Davis e Andrew Harrison. Fa scalpore il contratto firmato da Davis: triennale da 4 milioni di dollari, il più alto di sempre per un ‘rookie’ scelto al secondo giro.

Infine, news su Jared Sullinger: sembra proprio che i Boston Celtics abbiano rinunciato a puntare sul 24enne, ritirando la qualifyng offer. Notizia che non coglie di sorpresa: i Celtics avevano bisogno di ‘spazio’ per ingaggiare Al Horford. Sullinger diventa pertanto un ‘unrestricted free agent’.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi