NBA, preseason: Phila fa tremare i Cavs, prima vittoria per i Bulls




preseason phila cavsSono ben sette le gare di preseason NBA disputate questa notte. Le franchigie del massimo campionato professionistico statunitense proseguono la loro preparazione in vista dell’inizio del torneo (25 ottobre, ndr).

I campioni in carica dei Cleveland Cavaliers battono i 76ers, ma solo di tre lunghezze (108-105): Philadelphia è rimasta sempre aggrappata al match, con Embiid sugli scudi. Sarebbe stato bello vedere Phila con Ben Simmons, ma la sorte ha deciso che il più promettente tra i ‘rookie’ dovrà stare parecchio ai box. Tant’è. Cleveland deve ringraziare McRae, che nel finale molto concitato è riuscito a realizzare i punti decisivi per la vittoria dei Cavs.

Prima vittoria stagionale per i Chicago Bulls, che regolano gli Indiana Pacers 121-105. I Bulls costruiscono il loro successo con un secondo quarto grintosissimo, nel quale ribaltano lo svantaggio accumulato nei primi 12′. Molto bene Dwyane Wade e Mirotic, da sottolineare anche i 20 punti di Gibson.

Nonostante l’assenza di Horford, i Boston Celtics rifilano un brusco 86-104 agli Charlotte Hornets di Marco Belinelli. Il break di 31-20 nel secondo quarto lancia gli ospiti verso il successo: nel secondo tempo Boston è brava a controllare e ad allungare. 16 punti per Mickey, 14 per Zeller: coach Stevens può dormire sonni tranquilli.

Al Madison è di scena il derbyssimo New York – Brooklyn: a spuntarla sono i Knicks di Hornacek, che si impongono 116-98. I Nets ricevono buone indicazioni da Bennett (15 punti) ma è troppo poco per impensierire New York, che si gode un Carmelo Anthony già in forma campionato (16 punti).

STUPRO, ROSE SI DIFENDE: “SONO INNOCENTE”

“Non sento di aver fatto nulla di male”. Si difende dall’accusa di stupro Derrick Rose, precisando che sarebbe stata la donna che lo accusa a provocarlo. Nel festino organizzato a casa del giocatore, stando a quanto sostenuto da Rose, il rapporto sessuale sarebbe stato praticamente implicito. Rose ha inoltre ammesso di aver interpretato i messaggi della donna “come un consenso”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi