NBA, uragano Harden sui Clippers. Phila beffa Gallinari




harden clippers Che i Clippers abbiano perso quell’entusiasmo che caratterizzava le loro prestazioni fino a qualche settimana fa era ormai piuttosto evidente. Il nervosismo palesato nell’ultimo match contro i Rockets ne è stata un’ulteriore dimostrazione: Houston ha travolto i losangelini 140-116, infliggendo loro la quinta sconfitta consecutiva (derby compreso, perso dopo 3 anni, ndr).

I padroni di casa hanno indubbiamente una marcia in più, e uno dei migliori giocatori di questa NBA: James Harden inanella un’altra prestazione da sogno, con una tripla doppia da 30 punti, 13 rimbalzi e 10 assist che fa impazzire il Toyota Center (e anche coach D’Antoni…).

L’uragano “The Beard”, con cui Houston si consolida al terzo posto a Ovest, si abbatte inesorabilmente sui Clippers, ancora privi di Blake Griffin e Chris Paul. E stavolta ai losangelini sono saltati anche i nervi: a metà secondo quarto sia Doc Rivers che il figlio Austin sono stati espulsi “per volgarità verso i direttori di gara”, come ha spiegato a fine partita il capo arbitri Jason Phillips. E dire che nonostante tutto i Clippers erano riusciti a recuperare da un pesante -25, arrivando a 4 punti da Houston quando mancava ancora quasi tutto l’ultimo quarto. Ma ci ha pensato Harden a riprendere per mano i suoi e a condurli verso la 25esima vittoria stagionale.

Ancora 18 punti per Danilo Gallinari, ma stavolta non bastano a Denver per evitare la sconfitta. Ad esultare sono i 76ers, che battono a domicilio i Nuggets 122-124 con Harris che fallisce il canestro del supplementare. Phila si gode la coppia Embiid-Ilyasova: 46 punti in due.

“No problem” per Golden State contro Dallas: 108-99, prima tripla doppia per Kevin Durant (19 punti, 11 rimbalzi, 10 assist). Uno straordinario Isaiah Thomas (52 punti!) trascina Boston al successo contro Miami: 117-114, e il pubblico dei Celtics reclama a gran voce l’MVP per la sua stella. Vittorie casalinghe per Spurs e Pelicans contro Portland (110-94) e New York (104-92).




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi