Pelicans da urlo, schiantata Golden State (119-100): 1-2, serie riaperta!

new orleans golden state




Tutto finito? Macchè. E’ bastato spostare la serie a New Orleans per far tornare una certa suspence in un duello che sembrava ormai segnato dall’uno-due siglato da Golden State nei primi due match alla Oracle Arena. Invece i Pelicans hanno mostrato al mondo che il roboante 4-0 sui Portland Trail Blazers nel primo turno non era affatto casuale. Ieri sera allo Smoothie King Center si è vista una squadra sola, quella di coach Gentry, che ha demolito in lungo e in largo i campioni in carica: 119-100 per NOLA, che riapre il discorso qualificazione con una prestazione scintillante.

D’altronde, New Orleans aveva bisogno di una performance “top” se voleva davvero battere i Warriors e concedersi delle chance. Aveva bisogno della verve dei propri uomini migliori. Ieri sera il mattatore è stato Anthony Davis, che con 33 punti e 18 rimbalzi ha mandato al manicomio la retroguardia imbastita da coach Kerr. Ma se il “top player” dei Pelicans è riuscito a trovare il canestro con tanta facilità è tutto merito di una regia straordinaria: stiamo ovviamente parlando di Rajon Rondo, capace di realizzare 21 assist per i suoi compagni di squadra. E’ un numero impressionante: basti pensare che dal 1990 solo altri 4 erano riusciti a totalizzare almeno 20 assist in una gara dei playoff.

Golden State non è sembrata mai quella “corazzata” che siamo abituati a vedere. Curry e Durant sono andati a sbattere contro il muro dei Pelicans; l’unico che ci ha provato è stato Klay Thompson (26 punti) ma inutilmente. I Warriors erano riusciti a terminare il primo tempo sotto di soli 6 punti, ma nella ripresa NOLA ha preso letteralmente il largo, con Rondo strepitoso protagonista. New Orleans tocca anche il +25, prima che Golden State tenti un improbabile riavvicinamento. Gli uomini di Gentry controllano bene il match anche nell’ultimo periodo e conquistano un successo che può riaprire un discorso che sembrava chiuso.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi