Playoff, “coach” Naccarella dice la sua: ecco le gare della Western Conference

playoff nba eastern naccarellaNato a Vasto (Chieti) il 6 febbraio 1973, residente a Pescara, Giuseppe Naccarella è un ex giocatore di calcio, attualmente allenatore dell’Acqua e Sapone Montesilvano che milita nel campionato di Eccellenza Abruzzese. Oltre al rettangolo verde, “coach” Naccarella ha da sempre una passione viscerale per la palla a spicchi, che coltiva fin dal 1982, anno in cui il grande Dan Peterson portò il basket NBA su Canale 5. Le sue squadre del cuore sono l’Olimpia Milano (in Italia) e i Philadelphia 76ers (in NBA), i suoi idoli Julius Erving (Doctor J), Michael Jordan e Allen Iverson. Gli abbiamo chiesto una panoramica sulle gare dei playoff NBA: lui ha fatto di più, regalandoci anche i suoi pronostici. Ieri ci siamo soffermati sulle sfide della Eastern Conference, oggi tocca a quelle della Western. 

GOLDEN STATE WARRIORS – PORTLAND TRAIL BLAZERS

La numero 1 del seeding contro la numero 8 che ha staccato il pass solo nel finale a scapito dei Nuggets del Gallo. Serie che non presenta nessun minimo rischio per Curry&co. A parte Lillard e McCallum, Portland non può opporre nessun’altra valida resistenza nei confronti di una squadra non solo forte del talento di Curry, Durant e Thompson, ma anche di quella sana dose di ignoranza (Green, Barnes e Pachulia…) che nei playoff può fare la differenza. Sarà una serie che permetterà anche a coach Kerr di rodare al meglio Durant, rientrato da poco dalla distorsione al ginocchio patita il 28 Febbraio. Pronostico 4-0 Warriors.

SAN ANTONIO SPURS – MEMPHIS GRIZZLIES 

Sfida in famiglia tra i fratelli Gasol, i 2 centri pluridecorati con la loro Nazionale spagnola. Ennesima stagione da protagonista per coach Popovich e i suoi Spurs, forti del secondo record assoluto in stagione dietro i Warriors. I “soliti noti”, ovvero Parker, Aldridge, Gasol, Green e Ginobili, oggi hanno in Leonard una punta di diamante devastante, sia in attacco che in difesa. Non a caso è candidato anche all’MVP stagionale… Per i Grizzlies una stagione positiva, condita da alti e bassi fisiologici del suo nucleo storico, con Vinsanity evergreen più che mai, e Z-Bo sempre pericoloso nel variare le sue doti offensive. Pronostico chiaramente a favore degli speroni Texani. Diciamo 4-1 San Antonio.

LOS ANGELES CLIPPERS – UTAH JAZZ

Eccoci alla sfida che, a parer mio, puó regalare la prima sorpresa di questi playoff. I Clippers ci arrivano dopo una stagione costellata dagli infortuni di gioco (…e non…) di Griffin, quelli di Paul, e l’ormai cronico problema ai liberi di DeAndrè Jordan. Coach Rivers ha avuto continui grattacapi, che si porterà dietro anche in questo primo turno. E sono grattacapi che tenderanno ad aumentare in questa sfida contro i Jazz, che stanno risalendo la china dopo i fasti del pick&roll del famoso “Stockton to Malone”. Un Team che ci piace tantissimo, grazie alla solidità raggiunta dai vari Hill, Hayward, Hood, Favors e dal talento ormai sbocciato del centro francese Gobert. Pronostico che stavolta va a favore dei peggio classificati… infatti dico 4-2 Utah.

HOUSTON ROCKETS – OKLAHOMA THUNDER 

Beh… mettetevi seduti e godetevi lo spettacolo! Ecco a voi la sfida più affascinante e adrenalinica di questo primo turno. Il nuovo Re contro il Principe delle triple doppie, ovvero Westbrook contro Harden. Pazzesca stagione per Russell che ha fatto a pezzi record su record trascinando ai playoff una città ancora sotto analisi dopo l’addio di Durant. Il Barba, dal canto suo, non è stato da meno, e grazie alla filosofia ultraoffensiva di Coach D’Antoni ha disputato la sua miglior stagione in carriera. Il resto della sfida sarà deciso da chi saprà supportare al meglio il proprio Leader. Sotto canestro i Thunder, con la coppia Adams-Kanter, sembrano più solidi del duo Capela-Hilario, ma occhio all’atleticità straordinaria dello svizzero… Al contrario, dalla distanza Houston ha una batteria di tiratori temibilissima. Ariza, Anderson, Gordon e Williams garantiscono punti e strappi importanti nella serie. Pronostico che, in realtà, è la speranza di poter assistere a uno spettacolo infinito… 4-3 Rockets per me.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi