Playoff, Houston si riprende e batte San Antonio (2-2). Cavs in finale di Conference




playoff houston san antonio Houston si ritrova e riagguanta una serie che le stava sfuggendo di mano. Gli uomini di coach D’Antoni recuperano quella brillantezza mostrata in gara 1 e battono nettamente San Antonio (125-104) pareggiando la serie, che ora è sul 2-2.

A fare la differenza in questa contesa è stata certamente l’estrema precisione dei Rockets al tiro da tre, che hanno fatto malissimo alla retroguardia Spurs. Protagonista della serata James Harden, splendido sia come finalizzatore che come ispiratore per le giocate dei compagni: 28 punti e 12 assist per il “Barba”. D’Antoni può dirsi soddisfatto: l’attacco di Houston sembra essere tornato quello solito, dopo che in gara 2 e in gara 3 la manovra offensiva aveva suscitato parecchie perplessità.

Gli Spurs non sono riusciti a replicare quanto fatto di buono in gara 3, anche perchè Kawhi Leonard ha disputato la sua peggior partita in questi playoff: solo 16 punti a referto per il top player di San Antonio.

I Rockets, come detto, hanno vinto perchè davanti sono stati implacabili. Non solo Harden, quindi, ma anche Eric Gordon (22 punti e 6/9 dall’arco) e un encomiabile Ariza, che ai 16 punti in attacco ha unito una grande prestazione difensiva. Gli Spurs sono andati subito in affanno, salvo poi recuperare nel secondo quarto (primo tempo chiuso 57-53 per Houston). Ma è nella ripresa che gli uomini di D’Antoni premono sull’acceleratore fino a toccare il +18. Breve reazione Spurs firmata Simmons, ma è un fuoco di paglia: Houston si ricompatta e va sul +23. La serie è sul 2-2, gara 5 a San Antonio.

Cleveland vola già in finale di Conference. Contro Toronto non c’è praticamente mai stata storia: 4-0 per i campioni in carica, che vincono anche gara 4 in Canada (102-109). Decisivo il solito LeBron James, che totalizza 35 punti e 9 rimbalzi, ma va sottolineata anche la prova di Irving (27 punti e 9 assist) sempre troppo importante per coach Lue. I Raptors, ancora privi di Lowry, non hanno potuto far molto per arginare lo strapotere dei Cavs: DeMar DeRozan si è fermato a 22 punti.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi