Playoff NBA: si sveglia Lowry, Toronto avanti 2-1 su Miami




torontomiamiToronto espugna l’American Airlines Arena di Miami e si porta avanti 2-1 nella serie. Ma la vera buona notizia per i canadesi è il risveglio di Lowry dal torpore che lo aveva avvolto fino ad ora in questi playoff. Prestazione eccezionale del “Raptor”, che chiude con 33 punti e 5/8 da 3. Miami si fa letteralmente trascinare da un Wade stratosferico (38 punti) ma non basta: gli Heat cedono il passo sul proprio parquet, a causa anche delle prove incolori di Dragic (12) e Johnson (10).

Un match caratterizzato anche da due infortuni che colpiscono i rispettivi centri delle due squadre: Miami è preoccupata per il ginocchio di Whiteside, mentre Toronto nutre qualche speranza di recuperare Valanciunas – infortunatosi alla caviglia – già in gara 4.

E dire che nel primo tempo Kyle Lowry sembrava lo stesso di queste ultimissime settimane, anche se Toronto riusciva comunque a condurre le operazioni nella prima frazione, grazie alle prodezze dell’encomiabile Valanciunas. Nel primo tempo Miami sbaglia molto al tiro e resta orfana di Whiteside: al contrario, Toronto sembra molto fredda e arriva all’intervallo con un vantaggio di 9 punti (40-49) e un 54% al tiro.

Ma quella che poteva sembrare per Toronto una facile cavalcata verso il successo ‘corsaro’, prende una piega inaspettata all’inizio del secondo tempo. Valanciunas si fa male e deve lasciare il campo. Senza il magnifico centro lituano e schiaffeggiata da un Wade in giornata di grazia, Toronto sparisce e subisce un pesantissimo 13-36 che porta Miami a condurre di 6 lunghezze all’inizio dell’ultimo quarto.

Finita? Macchè. I Raptors hanno mille risorse e in questo caso quella decisiva porta il nome di Kyle Lowry, che non fallisce un colpo e riporta Toronto avanti di 3 a 30” dalla sirena, nonostante un Wade costantemente superbo. E’ proprio lui a regalare il -1 a Miami, ma non basta: DeRozan dalla lunetta ne infila tre su quattro, i Raptors vincono 95-91 e vanno sul 2-1 in questa semifinale.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi