Playoff, si parte: subito Golden State – San Antonio, Phila attende Miami

playoff nba




Si comincia. Terminata la regular season, da stasera in NBA è tempo di playoff. La stagione entra quindi nel vivo, e ogni gara diventa fondamentale: non si può più sbagliare. I primi a scendere in campo saranno i Golden State Warriors e i San Antonio Spurs alla Oracle Arena (21 ora italiana). A seguire, sarà la volta dei Toronto Raptors, che sfideranno i Washington Wizards all’Air Canada Centre (23:30 ora italiana).

In nottata, altre due sfide di grande livello: i Sixers di Belinelli affronteranno Miami (2:00) mentre Portland riceverà i New Orleans Pelicans (4:30). Il quadro di gara 1 si chiuderà con le gare di domani: il programma prevede Celtics -Bucks, Cavaliers – Pacers, Thunder – Jazz e Rockets – Timberwolves.

Tornando alle partite di oggi, il match più interessante è quello d’esordio. Golden State partirà subito forte o soffrirà l’esperienza degli Spurs e di un veterano come Manu Ginobili? E’ la domanda che si stanno ponendo in molti, anche perchè coach Kerr dovrà fare a meno di Steph Curry, che non ha ancora recuperato dal suo infortunio. Anche San Antonio non disporrà della sua stella principale, Kawhi Leonard, ma coach Popovich ha dovuto assorbire questo forfait per tutta la stagione, trovando necessariamente le contromosse. Senza Leonard, i texani si affidano all’enorme talento di LaMarcus Aldridge, che è chiamato al salto di qualità.

Toronto ha vinto la Conference ed è pertanto favorita su Washington. DeRozan e Lowry promettono scintille già in gara 1, ma attenzione a dare i Wizards per battuti: se Wall e Beal girano al massimo, il team di Brooks può creare parecchi grattacapi ai canadesi.

Riflettori puntati anche sulla prima uscita in questi playoff dei Philadelphia 76ers, che sono ritenuti dagli addetti ai lavori i possibili “outsider” per la finale di Conference. L’avversario è Miami, che spera nel blitz vista anche l’assenza di Embiid.

Infine il match di Portland, dove i Blazers attendono i Pelicans: sfida nella sfida tra Damian Lillard e Anthony Davis, ma occhio a McCollum e Holiday.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi