Portland batte gli Spurs (111-110). Minnesota senza problemi, Miami vola

portland spurs




Senza Leonard, gli Spurs soffrono, specialmente lontani dall’AT&T Center. A Portland il team di Popovich ha ceduto il passo ai Trail Blazers, che si sono imposti di misura (111-110) sui texani privi anche di Parker, Green e Gay. Ma chiaramente l’assenza più pesante per gli ospiti è stata quella di Kawhi: il top player di San Antonio si è fatto di nuovo male ad una spalla, e rischia di doversi fermare per un pò di tempo.

Gli Spurs si sono affidati come di consueto al talento di Aldridge, che ha pienamente ripagato le aspettative (30 punti e 14 rimbalzi). Anche l’eterno Ginobili ha fatto ciò che ha potuto, ma i suoi 26 punti non sono bastati a Popovich per tornare in Texas con una vittoria. A spuntarla sono stati gli uomini di coach Stotts, che hanno trovato in McCollum (25 punti) la chiave per risolvere il match in proprio favore.

Erano state due triple del 40enne di San Antonio a portare sul +3 gli ospiti a due minuti dalla sirena. Qui sale in cattedra McCollum: è suo il canestro che permette ai Trail Blazers di non far scappare gli Spurs. Anderson mette dentro i liberi che sembrano indirizzare il match verso San Antonio, ma è ancora il play a realizzare il canestro del successo di Portland.

Dopo due sconfitte consecutive, l’imperativo per Minnesota era vincere. Il team di coach Thibodeau svolge il compito senza sbavature: al Target Center (tutto esaurito!) i Timberwolves battono nettamente New Orleans (116-98) e consolidano il loro quarto posto nella Western Conference. Brutta prestazione dei Pelicans, fatta eccezione per Cousins (23 punti, 15 rimbalzi e 5 assist). Minnesota domina il match, dove vola anche sul +34 per poi controllare agevolmente nell’ultimo periodo.

Miami sempre più su. Gli Heat sconfiggono anche Utah (103-102) e inanellano la quarta vittoria consecutiva: agli ospiti non bastano i 27 punti di Donovan Mitchell.

Tripla doppia – la 14esima, ndr – per Russell Westbrook (26+10+11) ma Oklahoma perde a Phoenix (114-100): per i padroni di casa grande prova di Booker (26 punti).




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi