Retrocessioni nell’NBA? Adam Silver non lo esclude: “Eviterebbero il tanking”




adam silver retrocessioni nba Retrocessioni anche nell’NBA come nei campionati europei? Un’ipotesi ad oggi impraticabile, ma che in un futuro nemmeno così lontano potrebbe trovare consensi. Lo fa chiaramente capire il Commissioner della Lega statunitense, Adam Silver, che in una conferenza parallela alla disputa delle Finals (che vedono, al momento, i Golden State Warriors in vantaggio 1-0 sui campioni in carica, i Cleveland Cavaliers) ha parlato anche di questa eventualità.

In particolare, Silver si è soffermato sul problema del “tanking”, ovvero il meccanismo che si aziona quando le squadre cominciano a perdere apposta per ottenere le migliori scelte nel Draft. Una dinamica ormai abbastanza consolidata nell’NBA, e il Commissioner vede le retrocessioni come ‘soluzione finale’: “E’ un problema di vecchia data, e stiamo ancora cercando la via perfetta. Non possiamo fare come lo sport europeo, in cui chi arriva ultimo retrocede e scende di categoria, non possiamo mandare le peggiori squadre in D-League. Anche se quel provvedimento fermerebbe il tanking, ne sono certo”.

Il numero uno della Lega ha affrontato anche altri argomenti, come ad esempio il numero delle franchigie, che resterà di 30: “E’ il numero adeguato per lo stato economico, la diffusione del talento e per la visibilità garantita a tutti, ma purtroppo non siamo ancora al punto di avere 30 franchigie in utile economico”. Inoltre, Adam Silver ha parlato anche dei ‘turni di riposo’, che hanno scatenato parecchie polemiche dato che sia i tifosi che i network USA non hanno fatto salti di gioia nel vedere alcune partite dove le squadre più importanti hanno giocato praticamente con tutte le seconde linee.

Per Silver, il problema si può risolvere evitando il “back to back” – ovvero le gare in notti consecutive – ma anche ” evitando che tutti i big di una squadra riposino contemporaneamente. Oppure evitando che i turni di riposo vengano concessi in trasferta – ha aggiunto – in quei posti dove una determinata squadra gioca soltanto una volta”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi