Il ritorno di Thomas fa volare i Cavs: alla QLA battuti i Trail Blazers (127-110)

thomas cavs trail blazers




Una meravigliosa notizia per Cleveland ma anche per tutta la NBA. Il ritorno in campo di Isaiah Thomas, che da ieri è tornato ad illuminare la Lega più importante al mondo con le sue giocate e la sua classe, non può che essere salutato con soddisfazione da tutti coloro che amano questo sport.

Thomas è rimasto lontano dai campi da gioco per ben sette mesi, dopo il brutto infortunio all’anca subito in gara 2 dei playoff contro i Cavaliers. Poco tempo dopo, Thomas era diventato uno dei protagonisti della “trade” più chiacchierata dell’estate: Isaiah da Boston ai Cavs, Kyrie Irving dall’Ohio al Massachusetts. E ieri, finalmente, il pubblico della Quicken Loans Arena ha potuto ammirare il suo nuovo giocatore: coach Lue lo ha fatto entrare verso la fine del primo quarto, con tutto il QLA in piedi a tributargli un lungo applauso.

Thomas non ha affatto tradito le aspettative. Con la canotta numero 3, l’ex Celtics ha giocato 19 minuti totalizzando 17 punti e 3 assist. Insomma, i primi segnali sono più che positivi: per vederlo al top della forma ci vorrà ancora del tempo, ma già questo primo assaggio fa capire che il potenziale di Cleveland è destinato a crescere, e non di poco.

Al resto ci ha pensato il solito LeBron James: i suoi 24 punti, 8 rimbalzi e 6 assist hanno permesso a Cleveland di avere ragione di Portland (127-110) e di tornare così al successo dopo tre sconfitte consecutive che avevano riportato diversi malumori nell’ambiente Cavs. I Trail Blazers giocano una bella gara – 25 punti per Lillard, 23 per Nurkic – e restano in partita fino all’ultimo quarto, quando il break di 12-0 fa volare i Cavaliers verso la vittoria.

Nelle altre gare, da sottolineare il colpaccio degli Spurs, che violano il Madison (91-100, Aldridge e Leonard 54 punti in due) e la quarta vittoria consecutiva dei Clippers, che allo Staples Center battono 113-105 i Memphis Grizzlies con 33 punti di un super Lou Williams.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi