Solita “vecchia” Oklahoma: contro Portland (106-117) 4° ko nelle ultime 6. Vola Miami

oklahoma portland




Niente da fare, Oklahoma non riesce proprio a trovare un equilibrio. Le sei vittorie consecutive avevano convinto in molti che OKC fosse ormai vicina alla maturazione e che coach Donovan avesse ormai trovato la chiave giusta per trasformare un’incompiuta in una possibile candidata alle Finals.

Tutto sbagliato. Dopo quel filotto di vittorie, sono arrivati 4 ko in 6 gare che hanno riportato i Thunder nella dimensione a cui ormai ci hanno tristemente abituati. Ieri sera, di fronte al pubblico della Chesapeake Energy Arena, Oklahoma ha ceduto il passo contro Portland (106-117) che pure era priva del suo uomo migliore, Damien Lillard. Un successo che testimonia la progressiva crescita dei Blazers, che dopo aver battuto all’ultimo respiro gli Spurs si sono concessi anche questo importante blitz, che permette proprio agli uomini di Stotts di superare in classifica Westbrook e compagni.

L’assenza di Roberson nei padroni di casa è piuttosto pesante, ma non può essere presa come alibi. Già nel primo tempo OKC mostra il fianco agli attacchi degli ospiti, che vanno al riposo avanti di 4 punti. Nella ripresa, il pubblico di casa si aspetta una reazione di orgoglio, che però non arriva. Anzi, a comandare il gioco è Portland grazie alla premiata ditta McCollum – Nurkic. Russell (che andrà via dal parquet scuro in volto) prova a tenere a galla i Thunder, ma all’inizio dell’ultimo quarto i Blazers sono già volati sul +19: un vantaggio che Portland dovrà solo gestire.

Continua il momento magico di Miami, che realizza un’autentica impresa a Toronto: 89-90 per gli uomini di Spoelstra, una vittoria di grandissimo valore se consideriamo che i canadesi non perdevano in casa da oltre due mesi. A fare la differenza in favore degli Heat è uno splendido Dragic (24 punti); ai Raptors non basta il solito DeRozan (25 punti e 6 assist).

Per finire, grande attesa a Londra per il match tra i Boston Celtics e i Philadelphia 76ers, che si giocherà domani sera alle 21 nella capitale inglese.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi