Thomas show, Boston pareggia i conti (2-2). Houston batte OKC e vede la semifinale

chicago boston La grande paura sembra essere passata. Dopo il terribile “uno-due” inferto da Chicago nelle prime due gare della serie, Boston ha trovato le forze per rialzarsi e vincere entrambe le gare giocate sul parquet dei Bulls. Anche ieri sera i Celtics hanno dimostrato di essere in fase di uscita dal “minitunnel”: il 95-104 con cui la squadra di coach Stevens pareggia i conti è frutto soprattutto della splendida prova di un redivivo Isaiah Thomas, che sembra aver ritrovato la concentrazione necessaria dopo la terribile notizia della morte di sua sorella.

Il top player di Boston ha infilato qualcosa come 33 punti e 7 assist in 36 minuti, prendendo la squadra per mano anche nel momento più difficile, ovvero quando Chicago era riuscita a recuperare uno svantaggio di 20 punti.

Sì, perchè nel primo tempo la differenza era stata netta. I Bulls, senza Rajon Rondo, fanno tantissima fatica, e i Celtics vanno a riposo avanti di 20 punti. Il 2-2 sembra già cosa fatta, ma a riaprire il discorso è Canaan, che ritrova spazio dopo diverso tempo: 13 punti con 3/7 da 3 e 3 assist. Chicago mette sotto Boston (33 punti di Jimmy Butler) fino al sorpasso che fa impazzire il pubblico di casa. Ma a quel punto sale in cattedra Thomas: break Celtics (12-2) e Bulls incapaci di reagire nuovamente.

Houston espugna Oklahoma e vede il passaggio del turno. I texani si impongono alla Chesapeake Energy Arena 109-113. A fare la parte del leone questa volta non è il solito James Harden (16 punti) ma il brasiliano Nene: 28 punti e 10 rimbalzi che spingono i Rockets verso un 3-1 forse decisivo. Russell Westbrook fa davvero quel che può, infilando l’ennesima tripla doppia – 35 punti, 14 rimbalzi, 14 assist – ma OKC soccombe ugualmente: la semifinale di Conference appare ormai lontanissima.

Utah fa valere il fattore campo: 105-98 ai Los Angeles Clippers e serie di nuovo in parità (2-2). Clippers che gettano via una grossa occasione: avanti di 7 a 6 minuti dal termine, subiscono la rimonta Jazz targata Johnson, che mette dentro 11 punti di fila (28 complessivi). Gara 5 martedì allo Staples Center.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi