Addio a “Hi Fly” Williams, vinse lo scudetto con la Benetton Treviso

hi fly williams




Se n’è andato a soli 47 anni, “Hi Fly” Williams. A portarlo via è stata una malattia ai reni, che lo aveva costretto alla dialisi già da 9 anni. La notizia ha suscitato grande tristezza in tutto il mondo del basket internazionale. Anche in Italia, dove Williams ha costruito la parte più importante della sua carriera cestistica.

La guardia era stata scelta da San Antonio al Draft ’92, ma non ha mai disputato nemmeno una gara in NBA. Il suo futuro si chiamava Italia. Williams sbarcò a Verona proprio in quell’anno, grazie al lavoro di Andrea Fadini. Con la Scaligera giocò tre stagioni, prima di trasferirsi alla Benetton Treviso. Sotto la guida di Mike D’Antoni, “Hi Fly” ottenne la definitiva consacrazione: nel 1995-1996 conquistò il titolo di MVP, mentre nella stagione successiva fu uno dei protagonisti dello straordinario trionfo in campionato dei trevigiani. Qualche anno dopo, nel 1999, arrivò anche la soddisfazione europea, con la vittoria della coppa Saporta.

Dopo la stupenda esperienza alla Benetton, Williams si trasferì alla Virtus Roma, prima di fare rientro a Verona. L’ultima casacca italiana indossata dalla guardia statunitense fu quella di Napoli, nel 2002, con cui “Hi Fly” conquistò la promozione in A1.

Da una decina d’anni era costretto alla dialisi per gravi problemi ai reni. Un male da cui non si è mai ripreso. Il suo allenatore ai tempi del college, Jeff Mullins, lo ricorda così: “Abbiamo perso una grande persona – dice Mullins alla Gazzetta dello Sport – Era un leader, una persona di grande carattere, a cui aggiungeva un notevole talento”.

Una volta rientrato negli USA, “Hi Fly” Williams era diventato ministro di culto alla Mount Zion Missionary Baptist Church di Charlotte. Oltre a ciò, era particolarmente attivo nell’immobiliare e aiutava la moglie Katrina nel negozio di famiglia. Lascia lei, tre figli (Kristen, Lauren e Brice) e tantissimi fan che amavano questo personaggio straordinario.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi