Germani Brescia, presentato alla stampa il neoacquisto Bryce Cotton




Ecco le prime parole di Bryce Cotton appena giunto in Italia nel corso della conferenza stampa di presentazione.

Bryce Cotton è giunto a Brescia per mettere nero su bianco e aggregarsi alla Germani Brescia per i primi allenamenti in Italia. La guardia statunitense è stato presentato nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso l’Agricar Group Spa, azienda partner della Germani Brescia. All’incontro con la stampa hanno preso parte anche l’amministratore del club lombardo, Paolo Iannace, e il presidente del Basket Brescia, Graziella Bragaglio.

‘Sono qui per fare tutto ciò che posso per aiutare la squadra, non solo per finire bene la regular season ma anche per dare una spinta ulteriore in vista dei playoff, non vedo l’ora di scendere in campo e prendere in mano un pallone’ sono state le prime parole proferite da Bryce Cotton ai cronisti. Un rinforzo davvero importante per la Leonessa Brescia che arricchisce di ulteriore qualità il roster in vista del finale di stagione.

‘L’acquisto di Bryce – ha dichiarato la presidente Bragaglio – è stato voluto per rafforzare il risultato sportivo che la squadra, lo staff e tutta la società ha raggiunto finora. Un risultato importantissimo, di fronte al quale dobbiamo sempre restare con i piedi ben saldi a terra e continuare a lavorare. Abbiamo una squadra che in campo ha dimostrato davvero di essere un gruppo, facendo leva sulla grande voglia di vincere e di dimostrare qualcosa di importante. Vogliamo che la fine di questa meravigliosa stagione arrivi il più tardi possibile e per questo inseriamo un giocatore che, laddove ha giocato, ha fatto vedere cose davvero interessanti’.

Anche il coach Diana ha voluto esprimere il proprio ringraziamento per lo sforzo fatto dalla società, finalizzato a rendere la squadra ancora più completa e competitiva: ‘È un piacere presentare un giocatore come come Bryce Cotton – ha spiegato Diana – La ricerca è stata molto lunga, perché volevamo essere proprio sicuri della tipologia di giocatore che andavamo a prendere. Cercavamo il giocatore che potesse alzare il livello del nostro roster e, una volta individuato in Bryce, abbiamo cercato di affondare il colpo’.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi