Rio 2016, la grinta di Gallinari e Datome: “Siamo carichi a mille”




rioIn attesa di Rio 2016, c’è una città che in questi giorni sta respirando basket a pieni polmoni: stiamo parlando di Bolognae non è certo una novità per la città delle Due Torri, da sempre roccaforte della palla a spicchi. Alla cocente delusione di qualche settimana fa, dovuta alla retrocessione in A2 della Virtus, sta facendo da contraltare il sogno della Fortitudo, che venerdì sera tenterà l’impresa sul parquet della Centrale del Latte Brescia in gara 5. L’obiettivo è la promozione in Serie A: un traguardo tornato a portata di mano grazie alla rimonta – da 0-2 a 2-2 – che ha permesso ai felsinei di riaprire un discorso che dopo le prime due gare sembrava già chiuso.

Ma non c’è solo la finale playoff. Da lunedì, infatti, Bologna sta ospitando il raduno preolimpico della Nazionale di Ettore Messina, in vista del torneo preparativo con Canada, Cina e Filippine, in programma questo weekend. Il torneo preolimpico, invece, scatterà martedì 4 luglio a Torino contro la Tunisia.

In tanti hanno assistito proprio a gara 4 della sfida tra Bologna e Brescia, godendosi l’atmosfera speciale del PalaDozza: il giusto modo per entrare nel clima e trovare gli stimoli giusti.

“Stiamo lavorando bene e siamo carichi – ha spiegato Danilo Gallinari a “La Gazzetta dello Sport” – Dobbiamo sistemare alcune cose perché il gruppo è nuovo rispetto a quello che aveva iniziato a lavorare nelle scorse settimane con gli arrivi di chi ha finito ora il campionato”

Al raduno di Bologna si è unito anche il capitano dell’Olimpia Milano, Alessandro Gentile, in procinto di trasferirsi negli States alla corte di Mike D’Antoni: “Ho già parlato col presidente Proli e ci sarà un altro incontro a breve – ha detto Gentile – Ho già detto quale sarebbe la mia aspirazione, è il momento giusto della mia carriera per mettersi alla prova e cercare nuovi stimoli e sfide che ti facciano crescere”.

“Nel Fenerbahce c’erano tanti talenti a lavorare per la squadra e anche qui in Nazionale dovremo fare lo stesso – ha aggiunto Gigi Datome – Andare a Rio sarebbe una grande opportunità per tutti. Per me personalmente, per questa squadra che lo merita e per tutto il movimento”.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi