Rio 2016: la Spagna strapazza l’Argentina e vola ai quarti, fuori il Brasile




Ancora una grande prestazione a Rio 2016, della Spagna, capace di imporsi nettamente anche contro l’Argentina centrando i quarti di finale contro la Francia.

La Spagna di Gasol comincia a carburare a Rio 2016. Gli spagnoli dopo un avvio balbettante, si sono ripresi il centro della scena con due risultati notevoli. Dopo avere sconfitto nettamente la Lituania, la squadra iberica ha centrato anche l’impresa di sconfiggere nettamente l’Argentina per 92-73 centrando la qualificazione ai quarti di Rio 2016.

Trascinata da un ritrovato Pau Gasol autore di 19 punti e 13 rimbalzi, la squadra spagnola si è garantita l’accesso ai quarti dove affronterà mercoledi la Francia in una sorta di rivincita dell’ultima semifinale europea. Dopo un avvio sottotono, con un passivo di 8-0 in apertura, la Spagna ha innestato la quinta marcia sospinta anche dalla mano caldissima di Rudy Fernandez che ha chiuso il match con 23 punti all’attivo e 8/10 al tiro.

La squadra di Scariolo impone un parziale di 22-3 che incanala il match dalla parte degli spagnoli. Gasol e compagni chiudono a +16 la prima frazione, per poi allungare ancora il passo ad inizio ripresa con un +22 che non lascia scampo alla squadra sudamericana. Un sussulto d’orgoglio argentino consente a Ginobili e compagni di portarsi a -13 nei minuti finali, ma nel finale la Spagna controlla bene il ritorno degli avversari chiudendo a +19. Nelle altre sfide, successo della Croazia per 90-81 sulla Lituania.

Eliminato il Brasile, ecco le sfide dei quarti di finale

Viene clamorosamente eliminata la squadra padrona di casa. Il Brasile supera nettamente la Nigeria per 86-69, ma non basta per garantirsi l’accesso ai quarti. Per i verdeoro 19 punti di Nenè e la soddisfazione di essere stati eliminati da Rio 2016 con un bilancio positivo tra punti segnati e punti subiti. Nei quarti di finale le sfide di mercoledi saranno le seguenti: Australia-Lituania, Croazia-Serbia, Spagna-Francia e Usa-Argentina.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi