Stefano e Alessandro Gentile vanno a scuola da Pemberthy per affinare la tecnica di tiro




Alessandro Gentile e il fratello Stefano proveranno a migliorare la propria tecnica di tiro affidandosi al nuovo coach Mike Pemberthy.

Stefano e Alessandro Gentile sono volati in California dove trascorreranno una dura vacanza di lavoro presso la scuola di Mike Penberthy. Penberthy è il famosissimo shooting coach di molte stelle dell’Nba. I fratelli Gentile proveranno, in questi giorni, ad affinare le tecniche di tiro come in passato hanno fatto le grandi stelle del basket americano come Paul George e Iguodala. Da giocatore Penberty ha militato in diverse squadre italiane, giocando 6 campionati tra Napoli (con una media di oltre 20 punti a partita) Reggio Emilia e Udine con percentuali stratosferiche al tiro da tre (oltre il 40%).

Alessandro Gentile e il fratello Stefano si cimenteranno in allenamenti specifici che gli consentiranno di migliorare il tiro, l’impostazione e il rilascio. Con l’Olimpia sarà avviata una lunga collaborazione che consentirà a Penberthy di recarsi spesso a Milano per proseguire gli allenamenti sulla tecnica di tiro.

E’ stato Andrea Fadini, ex g.m e amico della famiglia Gentile, a consigliare di affidarsi alla sapiente guida dello shooting coache per migliorare le precisione al tiro.

Alessandro rimarrà ancora un anno a Milano

Alessandro Gentile, per il momento ha rinunciato all’Nba dopo le voci che lo volevano in procinto di trasferirsi oltre oceano per confrontarsi con i migliori giocatori del mondo. La guardia dell’Olimpia Milano ha deciso di rimanere in Italia almeno per un altro anno per crescere ancora e maturare dal punto di vista cestistico, dopo una stagione in chiaro scuro.

Attualmente è capitano della squadra milanese con la quale ha vinto due scudetti e una Coppa Italia. Meno decorata la carriera del play Stefano Gentile che milita nella pallacanestro Reggiana. Nel 2012 fu Mvp dell’All Star Game con la nazionale che si confrontò con i migliori stranieri della serie A.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi