Serie A, anticipi: Trento domina Torino, Reggio Emilia si impone su Cantù

trento torino




Ha preso il via ieri sera il tredicesimo turno del campionato di Serie A di basket maschile. I due anticipi hanno visto rispettato il fattore campo: l’Aquila Trento ha battuto 79-67 la Fiat Torino, mentre la Grissin Bon Reggio Emilia ha sconfitto al PalaBigi la Pallacanestro Cantù 86-80.

Il punteggio finale del PalaTrento è ingannevole. La formazione di Buscaglia ha dominato i piemontesi, tirando un pò i remi in barca nell’ultimo quarto e consentendo così alla Fiat di ridurre considerevolmente il passivo. Quello di ieri sera è l’ottavo successo consecutivo della Dolomiti in tutte le competizioni, a dimostrazione di come il mese di Dicembre abbia rappresentato un punto di svolta nella stagione dei trentini dopo un avvio piuttosto deludente. L’Auxilium ha perso nettamente: il team di coach Banchi non è stato mai in grado di trovare le giuste contromosse, pagando dazio già nel primo tempo. All’intervallo, infatti, il punteggio era già 42-25 a favore di Sutton e soci, ma il peggio per Torino doveva ancora arrivare.

Nella ripresa ci si aspettava una reazione degli ospiti, che invece spengono definitivamente la luce: Trento dilaga fino a raggiungere il +33, che di fatto pone una pietra tombale sul match. Nell’ultimo quarto la Fiat rende la sconfitta meno pesante, ma ad esultare è il pubblico di casa, che sta ritrovando sempre più la sua Aquila.

Vittoria bella e importante per la Grissin Bon Reggio Emilia, che al PalaBigi ha battuto la Pallacanestro Cantù 86-80: gli uomini di Menetti sono ora a quota 10 in classifica e possono ancora sperare in una qualificazione “last minute” alle Final Eight. Il re della serata è Julian Wright (17 punti, 10 rimbalzi, 6 assist, 3 recuperi), ma vanno menzionate anche le prove di Markoishvili (19 punti) e Della Valle (15). Tra i brianzoli l’ultimo ad arrendersi è il sempre ottimo Culpepper: è lui a riportare la Red October sul -6 a 2 minuti e 20 dalla sirena, ma le speranze di rimonta ospite vengono spazzate via dalla bomba da fuori di Della Valle, che sigilla il successo reggiano.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi