Mondiali 2018, l’ Italia soffre ma batte Israele




La fase a gironi della qualificazione per i Mondiali del 2018 che si terranno in Russia, finalmente, è iniziata anche per l’ Italia. Gli Azzurri, inseriti in un girone impegnativo che prevede la presenza anche dell’ostica Spagna, nella prima gara hanno affrontato e sconfitto Israele, avversario rivelatosi più difficile del previsto.

ItaliaLa prima mezz’ora, per la verità, è uno splendido monologo degli uomini di Ventura: l’ Italia in questo frangente si difende bene, nonostante alcune imperfezioni di Chiellini in fase di impostazione, e attacca con ordine ed efficacia. La prima marcatura viene realizzata già al minuto 14: gli Azzurri sfondano sulla sinistra, Antonelli penetra indisturbato in area di rigore e serve a Pellé un pallone che ha solo bisogno di essere spinto in rete.

Sulle ali dell’entusiasmo, l’ Italia continua ad esprimere il proprio gioco, e alla mezz’ora infligge quella che, apparentemente, è la mazzata definitiva: Bonaventura salta l’uomo, entra in area e viene messo giù, procurandosi un rigore che un minuto dopo Candreva realizza con freddezza. È il 2-0, risultato che pare potersi allargare ancora di più.

Pochi minuti più tardi, tuttavia, Chiellini, di gran lunga peggiore in campo e protagonista di una gara davvero sfortunata, perde un pallone sanguinoso, consentendo a Ben-Haim di battere Buffon con un pallonetto sontuoso: Israele accorcia così le distanze, e guadagna fiducia in vista di un secondo tempo di fuoco.

Al 55° minuto, infatti, Chiellini, già ammonito, rimedia un secondo giallo ingenuo che gli costa l’espulsione. Ventura allora prova a rimescolare le carte, inserendo uomini freschi mentre gli Azzurri presenti in campo soffrono l’avanzata di Israele, vicino al pareggio in un paio di occasioni ma costretto a infrangersi sulle mani di Buffon. Barzagli guida la difesa con fermezza, Verratti tiene in pugno il centrocampo, e all’83°, clamorosamente, Immobile, subentrato pochi minuti prima a un esausto Eder, trova il gol della sicurezza: ottimo assist di testa di Pellé, il bomber della Lazio difende il pallone da un avversario e poi lo scaraventa in rete con potenza. Sempre Immobile, pochi minuti più tardi, sfiora il gol del 4-1 dopo un lancio illuminante di Florenzi.

Finisce 3-1 quindi. Buona la prima per l’ Italia, che però, alla prossima sfida, si troverà già di fronte allo spauracchio Spagna.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi