L’Enel Brindisi corsara a Cremona nel posticipo: per Pancotto quinta sconfitta consecutiva




L’Enel Brindisi espugna il PalaRadi di Cremona e infligge ai lombardi la quinta sconfitta consecutiva in campionato con un ultimo quarto da favola.

L’Enel Brindisi espugna il PalaRadi di Cremona nel posticipo della sesta giornata di Serie A e certifica la crisi della Vanoli Cremona, incapace di vincere sul proprio parquet e sconfitta per la quinta volta consecutiva. I pugliesi fanno proprio il match giocando un ultimo quarto da favola, con 35 punti messi a segno contro i 17 dei lombardi.

Un successo importante per il quintetto di coach Sacchetti che raggiunge quota 6 in classifica centrando, per il momento, la zona FinalEight di Coppa Italia. Sugli scudi uno stratosferico Amath M’Baye, mvp indiscusso del posticipo, autore di 27 punti con 10/13 dal pitturati, 6 rimbalzi e 2 assist. Ma il ruolo di match winner spetta senza dubbio a Kris Joseph, che ha guidato la riscossa dell’Enel Brindisi nell’ultimo quarto, totalizzando 13 punti.

meo-sacchettiL’Enel Brindisi aveva già provato lo strappo nel secondo quarto, piazzando un parziale di 17-1 che sembrava incanalare verso gli ospiti le ostilità. TaShawn Thomas, ha preso per mano la squadra di coach Pancotto con la doppia doppia da 12 punti e 11 rimbalzi riportando sotto nel punteggio (33-38) i padroni di casa alla fine del secondo quarto. L’Enel Brindisi riparte con il piglio di chi ha maggior fame di vittoria, e torna a +10 in apertura di ripresa sfruttando anche la buona vena al tiro di Scott (16 punti per lui).

Turner e Biligha decidono che è il momento di rompere gli indugi e firmano l’inatteso sorpasso di Cremona che chiude il terzo quarto avanti di 5 punti. Ma è solo fuoco di paglia. Joseph sale in cattedra nel quarto decisivo e per i padroni di casa è notte fonda. L’ultimo parziale recita 35-17 per gli ospiti. Numeri che non lasciano scampo al quintetto di Pancotto, che per la quinta volta di file è costretto alla sconfitta. I fasti della scorsa stagione sono ormai lontani. Adesso bisogna rimettere insieme i cocci per evitare di essere risucchiati nella lotta per non retrocedere.

IL TABELLINO

Vanoli Cremona-Enel Brindisi: 69-84 (17-16; 16-22; 19-11; 17-35)
VANOLI: Holloway, Turner 15, Biligha 11, Thomas T. 12, Thomas O. 2, Wojciechowski, Mian 8, York 2, Gaspardo 11, Amato 8.
ENEL: Agbelese 6, English, Scott 16, Carter 5, Cardillo, Joseph 13, Donzelli 3, M’Baye 27, Spanghero 3, Goss 11.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi