NBA, Ginobili ha deciso: un altro anno con gli Spurs




ginobili spursAlla fine Manu Ginobili ha scelto: giocherà ancora un altro anno. Dove? Ma nei San Antonio Spurs, ovviamente. Ad annunciarlo è stata la stessa guardia italo-argentina sul suo blog manuginobili.com, dove ha spiegato di sentirsi ancora molto bene e di non aver mai avuto veramente intenzione di ritirarsi.

Ho sempre avuto pochi dubbi sulla scelta che avrei fatto – spiega Ginobili –  ma ho comunque voluto far passare un po’ di tempo dalla fine della stagione, per valutare. Nello scorso campionato sono rimasto in salute, a parte l’infortunio di febbraio (operazione ai testicoli dopo uno scontro di gioco contro i Pelicans lo scorso 4 febbraio) e mi sono sentito più sicuro sul voler giocare ancora, rispetto ai dubbi di 12 mesi fa”.

Sulla destinazione di Ginobili si rincorrevano da settimane moltissime voci. L’ex virtussino è infatti in condizione di ‘free agent’, e pertanto è libero di accasarsi dove vuole. E di certo Ginobili qualche interessantissima proposta l’avrà anche ricevuta. Ma tutto sembra lasciar intendere che la guardia italoargentina resti un altro anno a San Antonio, praticamente la sua seconda casa: la prossima, infatti, sarebbe la quindicesima stagione consecutiva con la casacca degli Spurs.

Nell’ultima ‘season’ Ginobili ha giocato una media di 20′ a partita. Non tantissimo, è vero, ma il suo contributo resta sempre notevolissimo. Basti pensare che ancora oggi, a 39 anni, riesce a realizzare in media quasi 10 punti e 3 assist a partita. Un giocatore che può fare ancora la differenza, non solo sul parquet, ma anche come uomo spogliatoio, vista la sua ormai lunghissima esperienza. Insomma, è ancora difficile fare a meno di Manu Ginobili, e San Antonio lo sa bene.

“Voglio assolutamente continuare a godermi il basket giocato – ha scritto ancora Ginobili sul suo blog – Questa settimana ho cominciato ad allenarmi intensamente in palestra e sul campo: ma non vedo l’ora di incontrare i ragazzi e allenarmi con la squadra”.

E lo stipendio? Ad oggi non è dato saperlo, anche perchè gli Spurs sono alle prese con un altro possibile addio, ovvero quello di Duncan. Tutto dipenderà quindi dalle prossime mosse di mercato di San Antonio.