Wade, che esordio! Chicago fa festa, Celtics ko (105-99)




wade chicago celticsUn esordio migliore di questo non poteva certo immaginarlo. Dwyane Wade è stato assoluto protagonista nella vittoria dei Chicago Bulls in casa contro i Boston Celtics (105-99). Gli ospiti hanno fatto di tutto per cercare di rimanere aggrappati agli uomini di Fred Hoiberg, e nel finale erano anche riusciti a risalire fino a -3: ma a fare la differenza, come detto, è stato proprio Wade, con i suoi 22 punti (tra cui molte triple).

Nel corso del match i Bulls avevano toccato anche il massimo vantaggio di 12 punti, per poi venire ripresi dai Celtics trascinati da Isaiah Thomas. Nel finale ci pensa Dwyane Wade a piazzare la tripla decisiva che regala il primo successo stagionale a Chicago.

Eccellente anche un altro ritorno a casa: quello di Dwight Howard, che mette a segno 11 punti, 19 rimbalzi e tre stoppate nel successo dei sui Hawks contro i Washington Wizards (114-99). Nei primi minuti dell’ultimo quarto Atlanta piazza un break di 24-4 e scappa via: Millsap (28 punti) e Hardaway (21 punti) sugli scudi, niente da fare per Washington (22 punti per Morris).

Nell’altra sfida, bella vittoria dei Los Angeles Clippers che espugnano 114-106 il parquet dei Portland Trail Blazers. Non basta un Paul Lillard sempre eccezionale ai padroni di casa per ottenere la posta in palio: i Clippers giocano un ottimo match grazie soprattutto alla verve della collaudata coppia Paul-Griffin. Nell’ultimo quarto i losangelini rompono l’equilibrio del match con l’ex Warriors, Marreese Speights (entrato dalla panchina), che rifila 16 punti in 15 minuti di gioco. Ottima davvero la prova di Blake Griffin: per lui 27 punti e 13 rimbalzi complessivi.

ODEN: “LA MIA CARRIERA E’ FINITA”

“Mi piacerebbe tornare a giocare ma è finita”. Lo ha detto Greg Oden, che ha annunciato il suo ritiro nel corso di una lunga intervista a USA Today. Oden, che è stato prima scelta al Draft 2007, ha disputato l’ultima annata in NBA nel 2013-2014, quando ha vestito la casacca dei Miami Heat. Nel 2014 Oden fu anche arrestato per violenza domestica.

 

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi